Category: Fotografia

Servizio Fotografico per Liberi Professionisti: perché non puoi farne a meno

“L’abito non fa il monaco”. Ne sei così sicuro?

Secondo la psicologa Linda Blair autrice del libro Straight Talking sono sette i secondi che bastano per farsi un’idea e giudicare la persona che abbiamo di fronte.

Su cosa ti concentri la prima volta che incontri qualcuno per la prima volta?

Inevitabilmente nei primi secondi sarai portato a dare più peso a come è vestito, al suo linguaggio del corpo, al modo in cui stringe la tua mano o come ti guarda negli occhi.

E se traslassimo tutto questo sul web?

La tua immagine sarà la prima cosa che le persone noteranno di te.

Da diversi anni realizzo servizi fotografici per liberi professionisti e il web ha cambiato notevolmente richieste ed esigenze. Oggi non basta ti basta più la foto profilo in giacca e cravatta o in tailluer da inserire nel CV.

Se nello scorso articolo ti ho parlato dell’importanza di uno servizio fotografico per il Sito Web, oggi ti spiegherò le due tipologie di foto che un professionista dovrebbe sempre avere a disposizione;

Iniziamo subito.

Servizio Fotografico per Liberi Professionisti: quali tipologie di foto.

Se sei un libero professionista e ti interessi di marketing, avrai sicuramente incontrato il concetto di personal branding.

Ciascuno di noi (anche io come te) è oggi prima di tutto imprenditore di se stesso. Siamo tutti chiamati a costruire la nostra immagine e la nostra comunicazione.

In questo senso, penso che siano due le tipologie di foto che non devono mancare nel book di un professionista:

  • ritratto;
  • situazioni in azione.

Ritratto per liberi professionisti: scegli il tuo stile.

Da diversi anni (preferisco non quantificare 😉 ) realizzo servizi fotografici. L’ho fatto per aziende di diverse dimensioni e con professionisti di diversa nazionalità. Dal piccolo negozio alla multinazionale il ritratto ha sempre la sua rilevanza e può essere impostato in diverse modalità.

Un esempio?

Il board di un’azienda con capitali cinesi avrà esigenze diverse di un istituto legato, per esempio, al mercato tedesco. Ogni cultura porta con sé un bagaglio differente a livello di rappresentazione della persona.

Allo stesso modo, il direttore generale di una multinazionale avrà necessità diverse del titolare di un piccolo negozio.

Quello che conta per me dal punto di vista fotografico è che l’immagine restituisca l’anima di una persona e ne rifletta il suo essere.

Se lavori tutto il giorno con bulloni, chiavi inglesi e tubature che senso avrebbe mettersi in giacca e cravatta per il tuo servizio fotografico?

Ciò che ti rende unico, distintivo, diverso verso la concorrenza è proprio il tuo essere quotidiano.

Già trovarsi di fronte a una macchina fotografica spesso tende a far sì che i soggetti si irrigidiscano, se poi non si trovano nella propria condizione naturale che risultato ne otterrai?

Il tuo ritratto deve sempre essere coerente con te stesso: solo così anche la tua foto potrà parlare direttamente al cliente.

Qui alcuni degli ultimi ritratti che ho realizzato per Escidalmazzo.it

Foto in azione: mostra alle persone quello che fai

Il tuo ritratto è importante ma cosa fai davvero ogni giorno? Questo è quello che ti serve mostrare alle persone sul web.

Se ti occupi di manutenzione di impianti di climatizzazione quello che ha senso è fotografarti mentre pulisci dei filtri o smonti uno split. Sei un ottico ed effettui controllo della vista: mostrati alle persone mentre utilizzi i macchinari del tuo negozio.

Quello che devi mostrare a un tuo potenziale cliente è quello che puoi fare per lui. Il potenziale cliente deve immedesimarsi in una situazione quotidiana del tuo lavoro, questo l’obiettivo delle immagini.

Solo in questo modo la foto lo aiuterà a pensare: “Ecco, questo è proprio quello che serve a me!”

Un piccolo consiglio: se decidi di realizzare un servizio fotografico per te o la tua attività scrivi su un bigliettino quello che fai e i tuoi servizi. Tutto questo ci aiuterà a organizzare gli scatti.

Ottieni fiducia mostrando te stesso

Ti ho anticipato che spesso le persone sono restie a mettersi davanti a una macchina fotografica o a mettere la propria faccia in primo piano.

Beh, penso di doverti dare una brutta notizia. Se sei un libero professionista e vuoi utilizzare il digital marketing come strumento di comunicazione, non puoi prescindere dal “metterci la faccia”.

Il personal branding oggi è una delle strategie di marketing migliori per un libero professionista: siamo imprenditori di noi stessi e dobbiamo vederci come “brand viventi”. In un mercato online sempre più competitivo, dove spesso ci sono più informazioni di quelle che servono e la concorrenza è estremamente numerosa, avere un’immagine e uno stile fotografico di tua appartenenza può aiutarti a fare la differenza.

Quante persone cercano su Google il tuo nome prima o dopo averti incontrato?

Creando un set di immagini tue, mettendo la faccia sul tuo sito web o sui tuoi canali social, inizierai a mettere il primo mattoncino verso la strada della costruzione di fiducia con il tuo potenziale cliente.

Molto spesso le persone sul web hanno paura di prendere una scelta sbagliata e questo le blocca. Sapere chi possono trovare dall’altra parte può aiutare i clienti a facilitare il processo decisionale.

Perché affidarsi a un professionista?

Se sei arrivato in fondo a questo articolo, hai sicuramente capito quanto sia importante uno shooting fotografico ben fatto per la tua strategia di comunicazione digitale.

Per questo il mio consiglio è di affidarsi a un professionista che lavori in sinergia con le persone che seguono la tua comunicazione.

Questo ti permetterà di:

  • dare uno stile riconoscibile e uniforme alle tue immagini;
  • organizzare gli scatti in funzione delle esigenze comunicative;
  • avere un book di immagini altamente professionali, buone per qualsiasi dimensione di stampa.

Jean-Paul Sartre diceva “La fiducia si guadagna goccia a goccia”.

Metterci la faccia e non nasconderti nella tua comunicazione online potrebbe essere la prima goccia guadagnata in quei famosi primi 7 secondi.

Guarda su Flickr le gallery fotografiche dei progetti web firmati escidalmazzo.it

Read More

Pagina Facebook per Liberi Professionisti: 5 consigli utili

Se sei un libero professionista sei sicuramente attento a tutte le dinamiche di comunicazione del tuo brand.

Acquisire nuovi clienti è spesso l’aspetto più difficile per un freelance e una buona strategia di marketing ti può aiutare.

Tra i canali di comunicazione più rapidi ci sono sicuramente i Social Network.

Ho raccolto qui cinque consigli utili per ottimizzare la tua Pagina Facebook, la tua casa social

Sono aspetti basici, ma proprio per questo, molto spesso trascurati.

Prima di iniziare prenditi un paio di minuti per leggere questo articolo.

Potresti trovare questi consigli utili, anche solo per un ripassino 😉

1. Scegli con attenzione il nome della tua Pagina Facebook

La prima scelta che devi fare è quale nome dare alla tua Pagina.

Se per un’azienda o un negozio la scelta è semplice (il nome dell’attività), per un libero professionista la questione potrebbe risultare un attimo più complessa.

Se la tua attività coincide con il tuo nome, allora anche la tua Pagina Facebook dovrà essere nominata con il tuo nome e il tuo cognome.

Per differenziarla dal tuo profilo personale, potresti aggiungere la tua qualifica professionale.

Ad esempio: Mario Rossi Fisioterapista, Maria Bianchi Psicologa, Giovanni Colombo Ingegnere.

L’altra casistica è che la tua attività abbia un nome differente dal tuo personale.

Vi faccio il mio esempio. A livello “fiscale” la mia attività è registrata con il nome di E-Nomis, così come all’indirizzo corrispondente ho il sito web della mia attività.

Tuttavia, nel mio caso specifico, i miei clienti attuali e le persone che frequentano i miei corsi mi conoscono tutti come Simone.

Per questo motivo dopo aver creato inizialmente la Pagina Facebook E-Nomis ho richiesto il cambio di nome per creare la Pagina Facebook Simone Tonello.

Anche tu devi fare la stessa cosa?

Dipende.

Se le persone ti identificano con il nome della tua attività potresti scegliere di utilizzare quella come nome della Pagina.

Gran parte della scelta dipende anche dai tuoi obiettivi.

Se vorresti lavorare esclusivamente sul tuo Personal Branding utilizzare il tuo nome e cognome potrebbe risultare vincente.

Se, al contrario, quello che vorresti fare è far crescere il nome del tuo brand, allora la scelta sarà differente.

Il mio consiglio?

Prima di scegliere il nome chiediti sempre: nella figura di professionista, come mi conoscono le persone? Come vorrei che mi riconoscessero?

Una pratica comune è anche quella di affiancare il nome del tuo locale, della tua attività o il tuo stesso nome a una località geografica. 

Ad esempio: Mario Rossi Fisioterapista Milano, Maria Bianchi Psicologa Firenze, Giovanni Colombo Ingegnere Cagliari.

Per esperienza personale non consiglio spesso questa soluzione: perché?

Mi sono imbattuto un paio di volte nella richiesta di una modifica Pagina legata alla connotazione geografica per un cambio di sede.

In entrambi i casi, anche contattando l’assistenza di Facebook, la soluzione è stata quella di generare una nuova Pagina. Per quale motivo?

Perché Facebook tende a “proteggere gli interessi degli utenti”: le persone possono aver messo like perché il loro interesse era legato all’area geografica.

Se questa cambia, non è detto che l’interesse resti lo stesso.

Prima di aggiungere il nome del paese/località della tua sede rifletti bene sulla stabilità della tua attività sul territorio e sulle probabilità che hai di poter esercitare la tua professione anche in altre aree.

Per maggiori informazioni ti consiglio di leggere le linee guida per la scelta del nome di una Pagina Facebook.

2. Carica la tua foto profilo

La foto profilo è quell’immagine che sarà sempre presente in ogni tua comunicazione su Facebook.

Che si tratti di un post, di una condivisione o di una sponsorizzazione, l’immagine del profilo sarà sempre visibile.

La scelta della foto profilo è influenzata dal nome che hai scelto di dare alla tua Pagina Facebook (vedi sopra).

Se hai scelto il nome della tua attività allora la foto profilo sarà il logo.

Lascia perdere foto di interni di negozio, vetrine, porte scorrevoli… ho visto di tutto.

Se non hai un logo ricordati di provvedere al più presto: l’importanza di un logo è elemento fondamentale per un business.

Nel caso in cui la tua Pagina corrisponda al tuo nome la scelta è altrettanto semplice: l’immagine del profilo deve essere una tua foto personale.

Scegli un’immagine professionale e rendila uniforme per i vari canali Social: ricordati che comunicherai qui la tua professionalità

Cerca di porti in modo sorridente e amichevole davanti alla macchina: le persone sono attratte dai volti simpatici.

Una foto profilo professionale non dovrebbe mai mancare nella tua cartella stampa: un servizio fotografico per un libero professionista è sempre utile!

Nota Bene. A livello grafico la foto profilo viene visualizzata con dimensioni di 170×170 px sul desktop e 128×128 sugli smartphone. Inoltre, l’immagine risulta oggi inserita all’interno di un cerchio. Per questo motivo, per ottenere la qualità migliore, ti suggerisco di caricare un’immagine quadrata (minimo 320px) in formato PNG, con logo centrato.

3. Pagina Facebook per liberi professionisti: sfrutta al massimo la tua immagine di copertina

Il secondo elemento grafico che dovrai scegliere è l’immagine di copertina della tua Pagina Facebook.

La copertina è la prima cosa che le persone visualizzano quando arrivano sulla tua Pagina.

Negli ultimi anni Facebook ha implementato le possibilità per questo elemento.

Nel momento in cui sto scrivendo puoi scegliere tra diversi formati: foto, video o slideshow.

Tu quale stai utilizzando? Cosa comunica la tua immagine di copertina?

A livello di contenuto, la cover della tua Pagina Facebook può essere un valido supporto alla tua strategia.

Puoi utilizzarla per:

  • suscitare emozioni ed empatia nel tuo target;
  • sostenere iniziative e promozioni valide per periodi limitati di tempo;
  • legarla ad offerte per giornate speciali (es. black friday o cyber monday);
  • promuovere un corso di formazione o la partecipazione a un evento.

Tre consigli basati sulla mia esperienza:

  • cura la grafica della tua cover. Rivolgiti a un professionisti in grado di creare il tuo stile o a programmi come canva.com o crello se vuoi fare da te. Ricordati: è la prima immagine della tua Pagina;
  • poni molta attenzione alle scritte: la cover ha una visualizzazione differente per desktop, tablet e smartphone. Fai attenzione che la responsività tagli delle scritte. Non sarebbe carino;
  • aggiorna più volte la copertina nel corso dell’anno: è un segnale all’utente della cura e dell’attenzione con cui segui la tua Pagina. La staticità non piace né a Facebook né ai tuoi utenti.

Nota bene. A livello tecnico, come specifico nel centro assistenza facebook, l’immagine di copertina viene visualizzata con larghezza di 820 pixel e altezza 312 pixel su desktop, mentre su smartphone con una larghezza di 640 pixel e un’altezza di 360 pixel. Per quanto riguarda il formato video, invece, deve essere di una “durata compresa tra 20 e 90 secondi. Per i risultati migliori, scegli un video di 820 x 462 pixel.”

4. Compila la sezione informazioni con tutti gli elementi necessari

Pensa di aver trovato il professionista adatto a risolvere un tuo problema.

Splendide recensioni e referenze: vorresti saperne di più e contattarlo.

Piccolo problema: non riesci a trovare il numero di telefono o il suo indirizzo email.

Come ti sentiresti?

Personalmente avrei un livello di frustrazione altissimo e passerei a qualcun altro.

Compilare la sezione informazioni è un aspetto fondamentale per la Pagina di un Libero Professionista.

In un unico spazio puoi presentarti e fornire tutte le info necessarie per conoscerti e contattarti a un utente che visita per la prima volta la tua Pagina.

In base alla categoria della tua Pagina, puoi aggiungere diverse informazioni di base alla tua Pagina.

Tra le informazioni generali puoi:

  • scegliere la tua categoria di appartenenza;
  • creare il tuo nome utente: questo aiuterà le persone a trovare più Facilmente la tua Pagina e a creare un url personalizzato che potrai inviare alle persone o mettere in calce.

Fondamentali le informazioni di contatto: inserisci numero di telefono, indirizzo email e sito web.

Per le persone contattarti deve essere semplice e immediato.

Poni attenzione a come ti presenti.

Dedica tempo alla sezione informazioni e storia.

Nella prima cerca di sfruttare al massimo i 155 caratteri a tua disposizione per riassumere brevemente chi sei e cosa fai.

Nella sezione storia, invece, non solo hai più spazio a disposizione ma puoi anche formattare il testo (titoli, grassetti, corsivi) e inserire, oltre all’immagine principale, anche altre foto.

Racconta chi sei, cosa fai, dove vorresti arrivare, come puoi aiutare le persone che visitano la tua Pagina.

In poche parole scrivi qui la tua presentazione: è un buono spazio per dare avvio al tuo personal branding.

Se hai un negozio fisico non dimenticarti di impostare indirizzo e orari di apertura e chiusura.

Soprattutto ricorda di tenerli aggiornati in caso di aperture e chiusure speciali.

Sono sicuro che tu stesso non vorresti trovare chiusa la porta di uno studio o un negozio segnalato aperto.

5. Controlla la sezione informazioni

Come vedi la creazione di una Pagina Facebook per Liberi Professionisti presuppone una serie di importanti scelte iniziali.

Per fortuna, eccezion fatta per il nome, dove la procedura di modifica resta complessa, puoi sempre intervenire sulla tua Pagina.

Una pagina ben impostata può aiutarti a migliorare i tuoi risultati.

Non solo ne migliorerai la qualità percepita da Facebook.

Impostando al meglio alla tua Pagina darai ai tuoi utenti l’immagine di una Pagina curata e la sensazione di attenzione alla tua comunicazione.

Ora non ti resta che “darci dentro” con i contenuti

Ops, dimenticavo. 

Nelle impostazioni puoi scegliere di mettere la tua Pagina non visibile finché non avrai completato tutta la sua ottimizzazione 😉

Spesso la sezione impostazioni di una Pagina Facebook resta trascurata.

Non farla soffrire di sindrome da abbandono!

In questa sezione puoi trovare tanti elementi utili per settare al meglio la tua Pagina Facebook di libero professionista.

Poni attenzione alla regolamentazione dei post delle persone che visitano la pagina, alla gestione del pubblico della sezione notizie e visibilità dei post, alla pubblicazione automatica degli aggiornamenti delle pagine.

In questa sezione puoi richiedere un download dei tuoi contenuti, impostare limitazioni alla possibilità di taggare foto della tua pagina, gestire il filtro volgarità selezionando parole che non desideri essere presenti nei commenti alla tua Pagina, selezionare come gestire le traduzioni o i post multilingua.

Read More
Simone Tonello 3 Settembre 2019 0 Comments

Servizio Fotografico per Sito Web: perché è importante

Sono sicuro che tu l’abbia notato.

Sono convinto che anche a te sia capitato di trovare la stessa immagine presente all’interno di più siti web….

Se ancora non ti è successo e vuoi provare a giocare insieme a me a questa specie di memory 2.0, ti suggerisco di navigare tra siti web di dentisti e ottici: sono sicuro che capirai al volo.

Il più delle volte si tratta di immagini “copyright free”, ovvero di immagini rese disponibili con licenza Creative Commons CC0. Semplificando: le puoi copiare, modificare e utilizzare per i tuoi lavori.

Qualche esempio di siti web dove reperirle: freepick, Pexels, pixabay ma anche attraverso lo strumento di ricerca di Google.

Cerca per immagini, seleziona la voce “Strumenti”, “Diritti di Utilizzo” e potrai filtrare per: “Contrassegnate per essere riutilizzate con modifiche”, “Contrassegnate per essere riutilizzate”, “Contrassegnate per il riutilizzo non commerciale con modifiche”, “Contrassegnate per il riutilizzo non commerciale”.

In altri casi, le immagini vengono acquistate da grossi collettori come ad esempio Depositphoto o Shutterstock: in cambio di un abbonamento mensile e di un compenso monetario, è possibile scaricare foto ad alta qualità e immagini royalty-free da utilizzare per il proprio sito web.

Qui non voglio fare la morale a nessuno: in molti casi anche Simone e Stefano si trovano a utilizzare questa soluzione per i loro lavori…

Solitamente succede quando si decide di non realizzare un servizio fotografico per il proprio sito web.

Ma se stai leggendo questo articolo, invece, sono sicuro che dentro di te hai tutto il desiderio di uscire dal mazzo dei tuoi competitor e, per farlo, delle foto reali sono un ingrediente fondamentale.

Servizio fotografico per sito web: perché è importante?

Penso di sapere a cosa stai pensando: “Se dunque, dal web, posso reperire tutte le immagini che desidero, perché dovrei spendere dei soldi per un servizio fotografico aziendale?”

Questa domanda è saggia e logica: è lo stesso quesito che mi porrei io se non fossi un fotografo.

Tuttavia, se desideri davvero uscire dal mazzo, non dovresti ragionare sulla questione di costi, ma in termini di qualità di comunicazione.

Ho sempre scattato per agenzie pubblicitarie importanti ma, da quando lavoro con Simone, Stefano, Vera e Claudia e mi sono addentrato nel mondo del web, ho capito quanto potessi dare il mio contributo in maniera decisiva per costruire l’immagine di un’azienda.

L’ho provato anche in prima persona quando ho rinnovato la mia linea fotografica dedicata ai matrimoni: leggi il caso de Il Wedding Storyteller per approfondire.

Ecco perché qui di seguito ho provato a riassumere alcuni punti per cui un servizio fotografico per il web può esserti utile.

Racconta la realtà: genera fiducia

Hai scelto di creare o rinnovare il sito web della tua azienda, giusto?

Questo significa che sei deciso a raccontare quello che fai: perché dovresti avere dubbi sulla necessità di un servizio fotografico?

Non c’è nulla di meglio che inserire nel tuo sito web immagini reali della tua attività.

Metterci la faccia, ritrarre situazioni reali aiuta a incrementare la fiducia nei confronti della tua realtà.

Senza volerlo comunicherai agli utenti: “questi non hanno nulla da nascondere. Lavorano proprio così”.

Emergi dalla concorrenza: punta sulla qualità

Provo ad anticipare la tua obiezione: “Sono d’accordo con te. Le immagini reali sono degne di fiducia ma non posso farle da solo queste foto? Perché dovrei organizzare un servizio fotografico?”

Sono assolutamente sicuro che potresti: senza dubbio. Oggi un iPhone o l’ultima versione di uno smartphone di alta gamma permettono di fare ottimi scatti.

Tuttavia, quello di cui stiamo parlando, non è una semplice fotografia ma l’immagine visiva della tua azienda.

Prova a immaginare questa situazione. Sei seduto a un ristorante. Il commesso ti consegna il menù. Inizia a sfogliarlo ma nel mentre ti guardi intorno: cerchi di sbirciare nei piatti che i camerieri consegnano ai tavoli. Sono sicuro che se vedrai qualcosa di particolarmente invitante la tua decisione sarà influenzata da quella visione.

Ti è mai successo di trovarti in questa situazione?

Sul web la situazione è simile.

Stai consultando un sito web e vedi la foto sgranata di un prodotto: non riesci a coglierne dimensioni, finiture, colore… sei ancora interessato ad acquistarlo?

Fai Storytelling: racconta la sua storia e le persone

Henry Ford “le due cose più importanti non compaiono nel bilancio di un’impresa: la sua reputazione e i suoi uomini”.

Simone mi ha riempito per mesi la testa con il concetto di storytelling, di raccontare la nostra storia per entrare in relazione con i potenziali clienti.

Inizialmente non gli davo molto peso (non diteglielo ma non posso ascoltare tutto quello che mi dice, quando attacca a parlare di marketing non si spegne più) ma poi ho capito pian piano quanto la fotografia fosse parte in causa in questo processo.

Come puoi pretendere di raccontare una storia senza persone e senza immagini?

Potresti essere un bravo copywriter, senza dubbio ma sarebbe davvero sufficiente?

Se le persone arrivano al tuo sito web è perché già ti conoscono o perché hanno bisogno di un prodotto o un servizio.

Stupiscile raccontando la tua storia, quella delle persone che vi lavorano, di come arrivi al risultato finale e di quello che può dare la tua azienda: fallo con parole e immagini, sicuramente li stupirai.

Porta una ventata di divertimento in azienda.

Non prendermi per matto, non sto scherzando. Se non ci credi prova a chiederlo alle aziende dove abbiamo scattato.

Può essere che siamo particolarmente simpatici ma non dipende solo da quello 😉 😉 😉

Il giorno del servizio fotografico è sempre un momento di divertimento: il personale è chiamato a mettersi in gioco e a mostrarsi in prima persona.

Dopo le prime resistenze, poi tutti si prestano alla situazione: in fin dei conti siamo tutti un po’ narcisi, no?

In fondo, spezzare per qualche ora la routine non può che fare bene? Non sei d’accordo?

Cosa stai aspettando per metterci la faccia?

Sono sicuro che sei una persona sveglia e avrai già capito quanto sia importante un momento del servizio fotografico per il tuo sito web.

Se ancora non ti ho convinto guarda su Flickr le gallery fotografiche dei progetti web firmati escidalmazzo.it

Read More
Vuoi ricevere consigli e tips sul marketing?

Vuoi ricevere consigli e tips sul marketing?

Registrati gratuitamente alla nostra mailing list: ogni mese consigli e tips su personal branding e local marketing.

 

Grazie per esserti registrato!